Neuquén (pronuncia spagnola: neuken) è una provincia di Argentina , che si trova nella parte occidentale del paese, nella parte settentrionale della Patagonia. Confina Provincia di Mendoza , a nord, Provincia del Rio Negro a sud-est, e il Cile , a ovest. Si riunisce anche La Pampa Provincia nell’angolo nord-orientale.

Storia
La Provincia di Neuquén riceve il suo nome dal fiume Neuquén . Il termine “Neuquén” deriva dal Mapudungun parola che significa “Nehuenken” spifferi, che gli aborigeni usati per il fiume. La parola (senza l’accentuazione) è un palindromo. Abitata da Pehuenches , il territorio è stato inizialmente esplorato da conquistadores provenienti dal Cile. Nel 1670 un gesuita sacerdote stabilito in Chiloé Arcipelago , Nicolás Mascardi , fondò il gesuita missione di Nuestra Senora de Nahuel Huapi. Le missioni gesuite durato alcuni anni e l’ultima missione in Neuquén è stato distrutto nel 1717. La soppressione della Compagnia di Gesù nel 1767 fermò l’attività ulteriore missionaria. La zona di Neuquén è venuto sotto l’influenza argentina dopo esploratore Perito Francisco Moreno ha fatto diversi viaggi in Patagonia e fece accurate descrizioni del territorio nel suo libro “Viaje al Pais de las Manzanas”, raggiungendo Nahuel Huapi lago nel 1875. Nel 1879 Julio Argentino Roca iniziò la Conquista del Deserto (Conquista del Desierto) che finalmente ha rotto la resistenza degli aborigeni. Nel 1884 le divisioni politiche della Patagonia sono stati ristrutturati e il territorio di Neuquén acquisiti suoi confini attuali. La capitale della provincia si trasferì diverse volte per Norquín (1884-1885), Campana Mahuida (attuale Loncopue ) (1885-1888), Chos Malal (1885-1901), e, infine, Confluencia attualmente conosciuta come Neuquén. All’inizio del 20 ° secolo, la ferrovia ha raggiunto la città di Neuquén, e un nuovo sistema di irrigazione era finito, facilitando la produzione e il trasporto in seguito dei raccolti. Il petrolio è stato trovato in Plaza Huincul nel 1918, dando a Neuquén una nuova spinta in avanti. La politica locale è stata a lungo dominata da un unico partito politico, il MPN o Movimiento Popular Neuquino fondata da Elias Sapag , un ricco uomo d’affari nato in Libano. La immigrazione in Argentina; la famiglia Sapag è arrivata nel Territorio Neuquén intorno al 1910 con la ferrovia, alla fine rendendo la loro casa in Zapala , la cui secca, valli fertili e frutteti ricordavano i loro nativa Libano. Neuquén è ricca di risorse naturali, come il gas naturale, petrolio, foreste vergini e le risorse idriche adeguate per l’energia elettrica che per il turista. Queste risorse sono state precedentemente gestite dal governo nazionale centrale, che ha portato in poco vantaggio locale al momento. A causa di disordini sociali, Elias Sapag e due fratelli più giovani, Felipe e Amado, ha iniziato la MPN, un movimento politico attivo radicata nel federalismo e maggiori diritti locali, il territorio e le sue risorse. Il territorio è stato effettuato una provincia il 15 giugno 1955, e la sua costituzione promulgata il 28 novembre 1957 e Felipe Sapag presto divenne politicamente importante. Anche se è stato eletto governatore nel 1962, che rappresenta il Movimiento Popular Neuquino , un colpo di stato contro il presidente progressista Arturo Frondizi che marzo impediva SAPAG dal suo insediamento. Fino a diventare governatore nel 1963-66 e 1973-76, ha presieduto una delle province più rapida crescita dell’Argentina. Il governo nazionale ha istituito l’ Università di Neuquén , nel 1964, in seguito incorporata nella nuova Università Nazionale di Comahue nel 1971. Rimosso da governatore dopo la violenta marzo 1976 colpo di stato contro Isabel Perón , Felipe Sapag è stato restituito alla carica nel 1983-87 e 1995-99. La sua enfasi sui lavori pubblici e l’indipendenza politica da Buenos Aires a lui ed i suoi successori hanno aiutato con la MPN vincere ogni provincia a livello di elezioni da allora. Suo fratello Elias Sapag divenne senatore nel 1963-66, 1973-76 e dal 1983 fino alla sua morte nel 1993, diventando il senatore più longevo nella storia nazionale. Il MPN anche eletto governatori Pedro Salvatori (1987-1991), Jorge Sobisch (1991-1995 e 1999-2007) e attuale governatore Jorge Sapag (2007-11).
Neuquén ha, dal 1955, diventare una provincia prospera con un elevato impatto sulla fornitura di energia nazionale e, come destinazione turistica in crescita, superando la maggior parte delle altre province della Patagonia regione e in Argentina.

Geografia e Clima
I limiti della provincia sono il fiume Colorado a nord-est, la separa dalla provincia di Mendoza , il fiume Limay a sud-est verso la Provincia di Río Negro , e il Ande montagne a ovest, separandola dal Chile. Ci sono due principali paesaggi caratteristici, le fertili vallate di montagna con la foresta a ovest, e l’altopiano arido con terra fertile solo vicino i bacini dei fiumi ad est, per lo più il fiume Limay e Neuquén fiume. Il sistema lacustre comprende altri fiumi meno importanti come il fiume Aluminé , la Malleo, e la Picun Leufu fiume , e una serie di laghi tra cui Lago Nahuel Huapi (550 km ²), condiviso con la Provincia di Río Negro, Aluminé Lago (58 km ²) , Lácar Lago (49 km ²), Huechulaufquen Lago (110 km ²), Lolog (35 km ²), Traful, Hermoso, Quillén, Ñorquinco, Tromen e Falkner.
Il clima è continentale, e il clima è molto variabile in tutta la provincia. Le regioni del nord-est sono estremamente arido, con macchie che non raggiungono 200 mm (8 in) di precipitazioni annuali. Lì, le estati possono essere molto calde, con notti fresche (temperature medie di 31°C (88F) e le notti di 15°C (59F), a volte raggiungendo 40°C (104F)), e gli inverni sono relativamente miti per gli standard della Patagonia ( media alta di 11°C (52F), basso di -1°C (30F), ma a volte raggiungendo -10°C (14F) e al di sotto, con nevicate occasionali). Mentre si avvicina la Ande verso ovest, gli aumenti delle precipitazioni e le temperature diminuiscono: i piedi della catena vedono generalmente più fredde notti d’estate, e più frequenti nevicate in inverno. Le valli basse nella parte sud-ovest della provincia ricevono fino a 2000 millimetri (80 in) di pioggia, con una marcata stagione delle piogge in autunno e inverno. Le temperature medie diurne solo 22°C (71F) in estate, con le notti fino a circa 6°C (43F)., In inverno, bassi medi -2°C (29F) e alti 6°C (43F) con temperature di -15°C (5F) relativamente comune. Alcune valli ricevono un afflusso umido direttamente dall’oceano Pacifico, con conseguente estremamente elevate precipitazioni, fino a 4.000mm (160 in). Altitudini più elevate sono più freddi, con nevicate molto pesanti sopra 1.800 m a nord e 1000 m nel sud della provincia, e le temperature ben al di sotto di -20°C (-4F) possibile. Diversi vertici sono fortemente glaciali, e sulla maggior parte andina picchi neve si possono trovare fino a metà estate. La provincia è sede di magnifiche Arrayanes (Luma apiculata) forestali al Parco Nazionale Los Arrayanes. Altri parchi nazionali includono Parco Nazionale Lanín e la Lanín vulcano spento, il Parco Nazionale Nahuel Huapi condiviso con Provincia di Río Negro, e il Parco Nazionale Laguna Blanca.

Pages: 1 2

Documenti associazione

Amministrazione

Clima Buenos Aires

24 aprile 2019, 00:53
Coperto
Coperto
17°C
Vento: 3 m/s SSE